SERVIZI PER LA SANITÀ E L’ASSISTENZA SOCIALE

Il LISIDE è dal 2013 un IISS che propone un’offerta formativa articolata, diversificata e in continuo ampliamento ma, per non perdere la memoria storica (che rappresenta in ogni circostanza una ricchezza e un valore aggiunto), è importante ricordare che, come scuola dotata di autonomia, nasce nel 1989 con l’indirizzo “Professionale Femminile per Assistenti all’Infanzia”.

Data:
19 Gennaio 2022

Il LISIDE è dal 2013 un IISS che propone un’offerta formativa articolata, diversificata e in continuo ampliamento ma, per non perdere la memoria storica (che rappresenta in ogni circostanza una ricchezza e un valore aggiunto), è importante ricordare che, come scuola dotata di autonomia, nasce nel 1989 con l’indirizzo “Professionale Femminile per Assistenti all’Infanzia”. Oggi, con il tempo e il succedersi delle riforme, ritrova la sua vocazione naturale ed originaria nell’indirizzo “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale” e, ponendo al centro la “persona” nelle sue molteplici dimensioni, riannoda passato, tradizione, innovazione e nuove competenze.

L’allievo diplomato può operare presso strutture sociali e sanitarie che forniscono assistenza, sostegno o prestazioni sanitarie a persone che vivono in situazione di difficoltà, disagio, deprivazione, marginalità sociale o di malattia promuovendo il benessere, la salute e l’autonomia degli utenti.

Questa rientra a pieno titolo nelle “professioni di aiuto” in cui l’uomo è al centro dell’attività lavorativa, in cui l’aspetto relazionale è di fondamentale importanza per portare a compimento un efficace progetto di intervento.

Il progetto educativo e culturale che lo specifico indirizzo sottende mira all’acquisizione di molteplici competenze: psico-pedagogiche, organizzative, giuridiche, relazionali, progettuali, tecniche e di animazione e, tra gli “strumenti” utilizzati dal serio professionista, vanno ricordati l’empatia, le tecniche di comunicazione efficace, l’ascolto attivo e il lavoro di gruppo.

Il percorso quinquennale mira, inoltre, a far maturare o a potenziare le cosiddette ‘life skills’, oggetto di un recente progetto ministeriale per lo sviluppo delle competenze non cognitive nei percorsi delle scuole di ogni ordine e grado.

Particolarmente qualificanti ed imprescindibili per l’acquisizione delle conoscenze, competenze ed abilità sono i PCTO (ex Alternanza scuola-lavoro. Da sempre positiva e formativa la collaborazione interistituzionale, soprattutto con il Comune di Taranto per i tirocini presso gli asili nido comunali, e con l’ASL e, in particolare con il Distretto socio-sanitario di Via Ancona, Dipartimento di Prevenzione e con il SERD.

È ormai consolidata la collaborazione con l’ANFFAS “La rosa Blu” per il settore della disabilità, con il CSV (Centro Servizi Volontariato di Taranto) che ha sempre offerto agli studenti importanti ed innovative opportunità formative. Sempre per la realizzazione dei PCTO è stata fondamentale la disponibilità di molte associazioni private che hanno garantito reali opportunità di professionalizzazione a contatto con diverse tipologie di utenti (minori, anziani, disabili, immigrati, ospedalizzati, ecc.) come l’ABFO, l’AVO, Nuova Luce, Chicco di Grano, Genitoriamo, Alzaia, Banco Alimentare, Amici di Manause molte altre.

Le collaborazioni con il Dipartimento Jonico Università degli Studi di Bari e con l’Università Lumsa, anche durante il periodo di pandemia on line, hanno garantito agli allievi di maturare nuove competenze, di proseguire i PCTO avvicinando l’orizzonte universitario.

L’offerta formativa del LISIDE si completa con Corso per adulti, che negli anni ha riscosso notevole successo ed un buon riscontro da parte della numerosa utenza del territorio tutto garantendo una ri-collocazione lavorativa e sociale oltre ad una gratificazione personale e una formazione permanente di qualità.

L’indirizzo si pone, quindi, come fil rouge del progetto educativo e culturale d’Istituto finalizzato alla formazione civile, culturale, etica dell’uomo e del cittadino per la crescita globale di ogni allievo nella sua dimensione cognitiva, affettiva e sociale.

Ultimo aggiornamento

3 Febbraio 2022, 05:43